La vergogna

libro 1 cossu

 

La relazione tra una donna ultracinquantenne e un giovane tailandese sconvolge gli equilibri di una famiglia borghese benestante, che si è sempre considerata aperta e tollerante. Se una figlia si comporta con disinvoltura e la novità sembra anzi eccitarla, Giulia, la maggiore, osserva con occhi tormentati quanto sta accadendo. La realtà, imbarazzante e incontenibile, sfida i valori cui è stata educata e, senza volerlo, Giulia rimane schiacciata dal peso delle convenzioni, “ospite” del proprio ruolo. E si vergogna. (…) Un tono secco e distaccato descrive questo interno familiare così ricco di malesseri, di cui si scoprono lentamente falsità e verità nascoste. Un tema difficile e delicato trattato con freddezza e pudicizia.

Dal romanzo, ricco di tensione emotiva e di intensi risvolti psicologici, Silvia Cossu ha tratto con Alessandro Colizzi la sceneggiatura del film “L’ospite”. Premiato a diversi Festival del cinema italiani, presentato con successo ai Festival internazionali del cinema di Berlino e Montreal, il film si è rivelato capace di mettere a nudo le contraddizioni e i limiti di una certa borghesia di sinistra, colta e benestante, e pregiudizi morali e sociali che tardano a scomparire.